Voglio il pane e le rose. E anche il foie gras.

#FapLab

Cassetta degli attrezzi per l’innovazione sociale e la rigenerazione urbana

Devi partecipare a un bando per una piattaforma di innovazione sociale e/o rigenerazione urbana e non sai da che parte cominciare? I tuoi testi non convincono e la tua campagna su Kickstarter raccoglie meno fondi di quella del tuo vicino che vende abbonamenti a La Torre di Guardia e Svegliatevi!? I tuoi cruccî sono finiti, da oggi c’è…

Continua a leggere «#FapLab»…

Come si diventa Fiorello, Tommaso Labranca

Da Estasi del pecoreccio. Perché non possiamo non dirci brianzoli

Tommaso Labranca ritratto da Marina Spironetti
Tommaso Labranca ritratto da Marina Spironetti

È morto Tommaso Labranca, autore a me tra i più cari e utili. Non mi pare insensato approfittare di questo spazio per condividerne un brano assai più citato che letto, la lettera a Roberto Calasso (e Fleur Jaeggy) intitolata Come si diventa Fiorello, pubblicata come extra track nell’introvabile Estasi del pecoreccio. Perché non possiamo non dirci brianzoli (Roma, Castelvecchi, 1995, pp. 99-114), qui estratta dalla mia preziosissima copia personale. Buona lettura.

Continua a leggere «Come si diventa Fiorello, Tommaso Labranca»…

Dream-o-rama

Generatore automatico di citazioni erudite, impegnate ed edificanti

Ne hai abbastanza delle solite mortifere citazioni che certi tuoi contatti, quelli che meno amano fare mistero delle loro ambizioni culturali, sentono giornalmente il bisogno di condividere con te? Sei alla ricerca di aforismi davvero stimolanti, di “pillole motivazionali” che ti ricarichino facendoti pensare? Vuoi stupire amici e conoscenti, lo snob e la bas-bleu? La tua ricerca termina qui.

Condividi su Facebook delle citazioni finalmente originali; usa Dreamorama, il nuovo generatore del Gambero Rotto!

Instagramellini

Generatore automatico di corsivi istantanei

Instagramellini
Instagramellini

Mi è già simpatico e ve lo propongo così com’è – ancora decisamente rudimentale (migliorerà, è una promessa), sgrammaticato, quasi sempre senza capo né coda, ma già capace di produrre alcune gemme di nonsense gramellinico. Un modesto, sentito omaggio a tutti i compagni della Resistenza BUCchista, nelle cui file mi onoro di militare. Se già conosci il mio Bondolizer, non hai bisogno di ulteriori istruzioni.